La fine del mercato tutelato per le PMI e il servizio a tutele graduali

Il 1°gennaio 2021 ha segnato la rimozione della tutela di prezzo, cioè la fine del mercato tutelato per alcune tipologie di impresa, aprendo la strada al mercato libero dell’energia elettrica.
Facciamo chiarezza sulla situazione, rispondendo a cinque domande che possono aiutare le PMI a muoversi in questo nuovo scenario.

Come faccio a capire se la mia rientra tra le imprese per cui è prevista la fine del mercato tutelato?

Rientrano tra le imprese interessate le PMI che hanno queste caratteristiche:

  • L’azienda deve contare tra i 10 e i 50 dipendenti;
  • Il fatturato annuo deve essere compreso tra i 2 e i 10 milioni di euro;
  • L’utenza deve essere titolare di punti prelievo connessi in bassa tensione.

La mia impresa rientra nella categoria: come devo comportarmi?

Se al momento la tua azienda non ha ancora scelto il proprio fornitore nel mercato libero, ARERA, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambienti, ha predisposto il passaggio automatico al Servizio a Tutele Graduali.

Questo servizio ti darà il tempo sufficiente di scegliere gestore e offerta che riterrai più congeniali alle tue esigenze, senza che venga sospesa l’erogazione dell’energia elettrica.

Come funziona il Servizio a Tutele Graduali?

Il Servizio si divide in due fasi:

  • la prima, di assegnazione provvisoria, dal 1°gennaio 2021 al 30 giugno 2021 prevede che gli attuali esercenti la maggior tutela continuino a fornire il servizio di energia elettrica;

la seconda, di assegnazione a regime, dal 1° luglio 2021, prevede aste a livello territoriale per selezionare gli esercenti che erogheranno il Servizio.

I costi aumenteranno?

Sia nella prima che nella seconda fase le condizioni contrattuali corrisponderanno alle offerte PLACET  (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela). Varierà solo il prezzo dell’energia elettrica, perché calcolato sui valori consuntivi mensili del PUN (Prezzo Unico Nazionale).

Non sono previsti cambiamenti per le spese di trasporto, gestione del contatore e oneri di sistema, analoghe al mercato libero.

Nella seconda fase, prima delle aste, l’Autorità poi stabilirà i livelli base dei costi, oneri minimi per coprire commercializzazione e sbilanciamento e, in base ai prezzi di aggiudicazione delle aste, verrà stabilito un prezzo unico nazionale.

E se voglio saperne di più?

Se hai bisogno di avere più informazioni riguardo il Servizio a Tutele Graduali, consulta il sito di ARERA: www.arera.it.

Qui troverai tutte le nuove disposizioni per essere sempre aggiornato e non farti cogliere mai impreparato.

Menu